Colazione latte e cereali

Colazione latte e cereali La colazione rappresenta, senza alcun dubbio, un pasto importante della giornata poiché dagli alimenti che mangiamo appena svegli assumiamo la giusta dose di nutrienti per affrontare al meglio un nuovo giorno.

Studi recenti che hanno messo a confronto diversi alimenti generalmente utilizzati per il pasto del mattino, hanno dimostrato i benefici del cominciare con una colazione composta da latte e cereali.

Prima regola: non saltare mai la colazione

Saltare la colazione, o assumere quantitativi insufficienti di nutrienti, è una scelta assolutamente sbagliata che espone l’organismo a determinati rischi, come quello di sviluppare problemi digestivi o di vedere aumentare il livello di glucosio nel sangue.

Restare a stomaco vuoto fin dal primo mattino ci porterà alla necessità di consumare di continuo spuntini nel corso della mattinata facendoci mangiare male e troppo rispetto al fabbisogno. Se gli snack sono quelli commerciali e confezionati, infatti, rischiamo di assumere grassi e zuccheri deleteri per il nostro organismo.

Una prima colazione insufficiente o povera dei nutrienti essenziali causa il rallentamento del metabolismo, poiché a lungo andare l’organismo riduce la propria capacità di bruciare grassi e calorie. La digestione, inoltre, diventa pesante e si acuisce il rischio di sviluppare processi infiammatori a carico dello stomaco. Limitarsi a bere solo un caffè al mattino, infatti, è un’abitudine che stimola la produzione di succhi gastrici i quali, però, restano attivi ed inutilizzati, a scapito delle mucose.

Latte e cereali a colazione per una partenza sprint

Al mattino il nostro organismo è come un’automobile col serbatoio vuoto, che per poter ripartire necessita della giusta dose di energia. I cereali sono alimenti ricchi di fibre, proteine e, in particolare, di carboidrati che rappresentano il carburante preferito dal nostro metabolismo. Una sana colazione di latte e cereali, pertanto, ci fornisce una sferzata di energia indispensabile ad affrontare la lunga giornata che ci attende.

Bisogna però fare attenzione che i cereali non siano raffinati e non contengano elevate quantità di zucchero. In questo caso, infatti, non solo apporterebbero meno vitamine e minerali rispetto ai cereali integrali, ma provocherebbero un fastidioso senso di spossatezza e, soprattutto, un deleterio picco glicemico che, come sappiamo, incide negativamente sulla nostra salute e diventa, alla lunga, causa di aumento di peso.

Senza considerare che l’assunzione di alimenti ad alto indice glicemico determina un effimero senso di sazietà la cui brevissima durata ci porterebbe, a metà mattinata, ad avere già bisogno di uno spuntino.

Latte e cerali a colazione anche con la dieta

Il latte, dal canto suo, è un alimento ricco di proteine, necessarie a mantenere il tono muscolare, e di calcio, indispensabile ai bambini in fase di accrescimento ma anche alle donne, che ne hanno bisogno per prepararsi ad affrontare i problemi derivanti dalle variazioni ormonali che intervengono con la menopausa.

Una colazione di latte e cerali apporta anche la giusta dose di idratazione al nostro organismo, tenuto conto che, da studi condotti recentemente da un gruppo di ricercatori britannici, il latte possiede un indice di idratazione superiore a quello dell’acqua. Questo prezioso alimento contiene, inoltre, le vitamine del gruppo B, in particolare la B2 e la B12, e lo iodio, ideale per il sistema nervoso.

Se stiamo seguendo una dieta ipocalorica, ricordiamo che una tazza di media dimensione di latte e cereali a colazione non fa ingrassare ed è assolutamente in linea con il regime alimentare a basso contenuto di calorie. Le uniche accortezze che dobbiamo adottare, consistono nello scegliere il latte parzialmente scremato invece di quello intero, tagliando circa 35 calorie per bicchiere, e acquistare cereali integrali e privi di zuccheri aggiunti.

La scelta del latte scremato potrebbe abbassare ancora il conto delle calorie, ma il rischio è quello di decimare anche le vitamine che, invece, nel latte parzialmente scremato sono ancora presenti in buone quantità. In ogni caso i cereali integrali risultano meno calorici di tutti gli altri prodotti da forno e, se integrali, aiutano il transito intestinale.

Latte, cereali e frutta a colazione una strategia vincente

Per completare tale perfetta accoppiata può essere utile aggiungere, alla colazione cereali e latte, anche dei frutti rossi freschi come lamponi, more o fragole, in base alla stagione e alla disponibilità. In alternativa è possibile scegliere cereali già combinati con pezzi di frutta disidratata, veri concentrati di vitamine e sali minerali.

La frutta in genere ha un elevato potere energizzante e apporta molteplici principi nutritivi estremamente salutari per il nostro organismo. Quella caratterizzata dal colore rosso è anche ricca di sostanze antiossidanti, utili per contrastare l’invecchiamento cellulare, e di vitamine A e C.

Una ricca e sana colazione di latte, cereali e frutta rappresenta una soluzione perfettamente equilibrata da un punto di vista nutrizionale, ottima anche in un regime dietetico controllato poiché non fa ingrassare e tiene sazi a lungo.